Project Description

3D RENDER EXTERIOR

Ecco un esempio di uno stile pulito e lineare che si ispira al Futurismo

Home/Portfolio/3D Render

Creare una proporzione armoniosa ed equilibrata

Come si può immaginare un immobile già finito, quando è in fase di costruzione, e avere delle buone chance di vendita? Con i render 3D dell’azienda Rendermotion, un team di visual graphics e interior designers competenti e appassionati del proprio lavoro.

Tra i progetti più quotati del pool, bisogna citare la realizzazione di 3D render per una palazzina e di due ville residenziali a Busto Garolfo, commissionate dalla Edilcomfort sul disegno del geometra Gilberto Paganini. La società edilizia di costruzioni si è rivolta alla Rendermotion per avere un quadro lineare e affidabile di come saranno gli immobili finali, realizzati con materiali di qualità, linee pulite e un gusto minimal chic di tendenza.

La Rendermotion ha realizzato tutte le immagini grafiche, con render esterni e render giardini completi di tutto punto, per presentare ai clienti un prospetto realistico e affidabile di come sarà il risultato finale. In questo modo l’utenza è libera di fantasticare sull’arredamento e sulle strategie personali abitative più consone alle proprie esigenze.

Il complesso residenziale di Busto Garolfo, progettato dal geometra Gilberto Paganini, risponde al motto less is more, punto cardine della corrente del Minimalismo nata a cavallo tra il XIX e il XX secolo. È proprio l’architetto tedesco Ludwig Mies Van Der Rohe a coniare l’espressione less is more: la virtù è racchiusa nel poco, nel meno, nel ridurre e nell’alleggerire, in visione della pura struttura. Lo stesso architetto, fautore di tanta modernità per l’epoca, è anche il padre dell’espressione Dio sta nel dettaglio: la semplicità e la purezza delle forme deve andare di pari passo con la ricerca del particolare, attraverso uno stile unico e rifinito.

VAI ALLA GALLERY
Render 3D
3D Render

Dio è nel dettaglio e nel particolare

Ecco il focus del progetto di Busto Garolfo, in cui convivono qualità come essenzialità, funzionalità e un appeal estetico di forte impatto.

Il leit motiv generale è una chiara ispirazione all’architettura futuristica, con immobili solidi, di muratura, fatti ancora di mattoni e materiali robusti, impreziositi da dettagli raffinati e di spicco.

Gli immobili curati nel rendering 3D di Rendermotion si distinguono per una forte alternanza di spazi pieni e vuoti, volti a creare una proporzione armoniosa ed equilibrata tra tutte le componenti plastiche dell’edificio. Convivono in uno sposalizio perfetto porzioni di muratura molto solida e satura di materiale, assieme a pergolati, vani a giorno, rientranze e modanature che, oltre a decorare, svolgono il ruolo di alleggerire l’intera struttura con dei giochi di volumi inaspettati e sorprendenti.

Una struttura muraria forte e ben assestata, fatta di blocchi che ricordano i complessi a celle di Le Courbusier, va ad incontrare moduli finestrati in serie: piani ribassati che impreziosiscono la veranda, terrazze sospese e balconi rettangolari, giochi di lunghezze e dislivelli tra tetti e pergolati che regalano una vera e propria coreografia strutturale molto interessante.

Massiccio e leggero sono in perfetta simbiosi, con balconi e terrazze compatte che sembrano rimanere sospesi in aria come la cupola del Botticelli.

Una palette cromatica naturale che gioca con toni neutri e delicati

Il prospetto di Rendermotion sul design del geometra Gilberto Paganini è caratterizzato da una palette cromatica che prende a piene mani dalla natura, con ispirazioni al mondo vegetale e marittimo. I colori chiari sono protagonisti, per risaltare sul grigiore della città e per illuminare con naturalezza.

Sì, quindi, alla tinta naturale della pietra, in tutta la verità della materia prima grezza: un grigio chiaro che dialoga con il bianco, con l’avorio e il tortora delle rifiniture, con la purezza trasparente, quasi cristallina del vetro, con dettagli scuri antracite dei serramenti e degli infissi. Il tutto in un gioco di domande e risposte, un rimando di riflessi naturali che tocca acqua, terra, aria, fuoco.C’è una sorta di poesia nel rendering 3D di Rendermotion, dedicato a questa palazzina signorile e urban style, inserita in un contesto cittadino ma un pizzico sospesa dalla realtà. L’impianto, forte e robusto come vuole lo stile futuristico in cerca di concretezza e solidità, convive a meraviglia con dettagli avveniristici venuti dallo spazio, come le ampie vetrate verandate e le finestre ad oblò rettangolare più basse e strette, come in una navicella spaziale.

Oltre alla pietra e alla muratura, in simbiosi con il vetro temperato, altri materiali molto utilizzati, soprattutto dei dettagli, sono la fibra di carbonio e il poliuretano espanso. Si tratta di due derivati plastici sintetici industriali molto resistenti e allo stesso tempo flessibili ed elastici. Materiali altamente impiegati nell’edilizia perché sono high – tech, funzionali e belli da vedere.

ALTRI RENDERING INTERNI
Render 3D
3D Render

L’importanza del connubio interno – esterno

In un immobile dalle linee armoniose, è fondamentale mantenere un certo equilibrio tra l’assetto degli interni e quello degli esterni.

I rendering interni della Rendermotion sulla palazzina e sulle ville progettate dal geometra Paganini mostrano ambienti molto ampi, in cui si preferisce una pianta libera e un mood open space, come vogliono le tendenze di arredamento più in voga. La muratura è alleggerita e limitata alle pareti portanti, mentre si dà spazio ad ambienti a più ampio respiro. Anche il dehors è in linea con l’indoor della casa e degli appartamenti, anche se limitato nel contesto cittadino e residenziale.

Anche se non ci troviamo in aperta campagna, i rendering esterni dimostrano che è possibile ritagliarsi uno spazio verde, sfruttando il perimetro vuoto che costeggia l’immobile, in cui piantare dell’erba o ricorrere alla strategia vincente del prato a rotoli..

3D Render

Un arredamento chic e funzionale anche nell’outdoor

Il segreto, quando si gioca con delle metrature più compatte, è quello di valorizzare lo spazio a disposizione con degli arredi personalizzati e ad hoc.

I rendering esterni della Rendermotion hanno immaginato per questo progetto mobili da giardino di pura struttura, leggeri e avveniristici, realizzati in materiali industriali come poliuretano, fibra di carbonio e PVC. Il trucco è quello di preferire un design ricco di vuoti, come il mood intrecciato in simil vimini, oppure pouf e consolle combinati in vetro e resine, sedie ad ovetto sospese e tavolini bassi e minimal chic.

Nei rendering giardini di Rendermotion è fondamentale la scelta dei complementi d’arredo e degli accessori. Un possibile cliente sarà molto più attratto da immagini belle e curate: sì ad un bel set di bicchieri da cocktail, tazze da té in argento con vassoio, piante sempreverdi dal tocco green. Il dehors è il luogo ideale per ospitare amici e concedersi un aperitivo rilassante dopo una giornata di lavoro e gli impegni quotidiani.

La Rendermotion sfrutta tutti questi particolari e queste strategie visual per offrire al cliente un prospetto completo ed allettante: un’azienda seria e competente sempre in linea con i trend più attuali e chic.

RICHIEDI INFORMAZIONI